domenica, 7 Marzo, 2021

Richiesta danni e somme in acconto

I più letti

La ricostruzione dell’ incidente stradale.

La corretta ricostruzione dell’incidente è fondamentale per determinare le cause e attribuire le responsabilità.   I rilievi  dell’incidente stradale Negli incidenti  stradali complessi e gravi con coinvolgimento...

Morti da infarto e malasanità. Gli errori e i ritardi nei soccorsi

Di Serena Di Sisto Morti da infarto e casi di malasanità: quando il ritardo dei soccorsi o la diagnosi errata possono rivelarsi fatali per...

I danni da trauma toracico negli incidente stradali.

I traumi del tratto toracico possono compromettere organi vitali con emorragie interne e, se non prontamente trattati, causare la morte. Il Comitato scientifico di Adism,...

Infezione ospedaliera, quando scatta il risarcimento del danno

Di Serena Di Sisto Infezione ospedaliera, quando scatta il risarcimento del danno? Infezioni ospedaliere: un vero e proprio boom di casi, certi o sospetti, che si...

Offerta risarcitoria e somme trattenute in acconto.

Non è semplice per i non addetti ai lavori districarsi nel meandro di norme del Codice delle assicurazioni private perché, a seconda della tipologia di incidente stradale, che abbia coinvolto uno o più veicoli, o che riguardi ciclisti, pedoni, o persone trasportate, bisognerà attenersi rigorosamente alle procedure previste per le singole fattispecie.

A seconda che, sulla base delle circostanze del caso concreto, si rientri o meno nel campo di operatività dell’indennizzo diretto, l’assicurazione alla quale rivolgersi sarà la propria, o quella del responsabile del sinistro, con tutti i tecnicismi  e ostacoli che il danneggiato è  tenuto ad affrontare, tra cui  l’obbligo di negoziazione assistita introdotto con Decreto legge n. 132 del  2014 per dare il tempo alle assicurazioni di formulare offerte risarcitorie al  ribasso scoraggiando il ricorso all’autorità giudiziaria.

Nel caso di sinistro stradale può accadere che il  trasportato, cioè il soggetto che è a bordo di uno dei mezzi coinvolti nell’incidente e che non è alla guida, riporti delle lesioni, o comunque dei danni a cose di sua proprietà. In questo caso opera l’art. 141 del D. Lgs.  n. 209/2005 che prevede una disciplina di favore per consentire al danneggiato di ottenere nel modo più veloce possibile il risarcimento del danno direttamente alla Compagnia che assicura il mezzo sul quale era a bordo al momento del sinistro, a prescindere dall’accertamento delle cause dell’incidente, avendo il trasportato sempre diritto di chiedere il risarcimento, anche nel caso in cui l’incidente si sia verificato per colpa esclusiva del conducente di quel mezzo.

La richiesta di  risarcimento  danni consiste, ai sensi dell’art. 1219 del codice civile,  nell’intimazione ad adempiere al  debitore, il  quale è  tenuto a rispettare i relativi termini, con tutte le conseguenze di legge in caso di adempimento e mancato rispetto della normativa applicabile al caso concreto. Per i sinistri che hanno coinvolto solo due veicoli  se le lesioni non superano il 9 per cento si applicano le disposizioni di cui all’art. 149 del codice delle assicurazioni, negli altri casi, compresi incidenti che abbiano coinvolto ciclisti o pedoni, di regola l’art. 148.

Ove l’offerta sia ritenuta non  congrua, poiché limitata,  per esempio solo alla liquidazione del danno  biologico  e,  dunque, non comprensiva del danno morale, o di altre poste di  danno ( come quello esistenziale, estetico, patrimoniale con riferimento alla capacità  lavorativa generica, o specifica, o anche alla perdita di chances ) le somme potranno  essere trattenute in  acconto,  salvo  maggiore avere,  da quantificarsi  e provarsi nel  corso  del  giudizio promosso davanti  al  giudice di pace, o in  tribunale a seconda della competenza per valore.

Scopri di più

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Gli ultimi articoli

La ricostruzione dell’ incidente stradale.

La corretta ricostruzione dell’incidente è fondamentale per determinare le cause e attribuire le responsabilità.   I rilievi  dell’incidente stradale Negli incidenti  stradali complessi e gravi con coinvolgimento...

Morti da infarto e malasanità. Gli errori e i ritardi nei soccorsi

Di Serena Di Sisto Morti da infarto e casi di malasanità: quando il ritardo dei soccorsi o la diagnosi errata possono rivelarsi fatali per...

I danni da trauma toracico negli incidente stradali.

I traumi del tratto toracico possono compromettere organi vitali con emorragie interne e, se non prontamente trattati, causare la morte. Il Comitato scientifico di Adism,...

Infezione ospedaliera, quando scatta il risarcimento del danno

Di Serena Di Sisto Infezione ospedaliera, quando scatta il risarcimento del danno? Infezioni ospedaliere: un vero e proprio boom di casi, certi o sospetti, che si...

Errato intervento chirurgico, chi paga?

Bisogna distinguere gli interventi  di routine da quelli  più  complessi.  Sia la struttura sanitaria che il medico  sono  responsabili. Quando il  medico  causa un danno ...
- Advertisement -

Dicono di noi

Risarcito con 395 mila euro senza fare causa

Rubino da Roma risarcito  con  395.000,00 euro. Ringrazio l’Associazione Difesa Infortunati Stradali ed il suo Presidente, avvocato a Roma esperto in incidenti stradali  e consulenza...

Risarcimento ottenuto per un incidente mortale

RISARCIMENTO OTTENUTO PER UN INCIDENTE MORTALE. Caterina da Roma, risarcita con 1.300.000,00 euro "L'accurata valutazione del caso, studiato a fondo dai legali di Adism, ha permesso di...

Grazie all’ADISM ho ottenuto giustizia

GRAZIE ALL'ADISM HO OTTENUTO GIUSTIZIA. Errico da Viterbo, vittima di un incidente stradale risarcito con 143.000,00 euro grazie a un accordo raggiunto  con la compagnia...

Causa vinta grazie all’ADISM

CAUSA VINTA GRAZIE ALL’ADISM. Carlo da Roma, risarcito con 341.000,00 euro in un incidente stradale alla guida della sua moto  con un’autovettura  contromano “Affidarsi  all’Adism  è ...

L’ADISM ha risolto un caso difficile

L’ADISM HA RISOLTO UN CASO DIFFICILE. Gabriele  da Rimini, risarcito  con  76.000,00 euro in un  incidente con veicolo  datosi  alla fuga “Ringrazio l’Adism per avermi dato  supporto ...