venerdì, 23 Aprile, 2021

Danni da reato, riflessi in ambito penale e civile

I più letti

Il risarcimento del danno nell’omicidio stradale

I parenti che hanno diritto ad ottenere il risarcimento del danno per la morte di un familiare che sia stata provocata in un incidente...

Messaggero 14 aprile 2021 parla il Presidente di Adism

Coprifuoco  e città  chiuse: giù gli incidenti  stradali. L'Avvocato Gianluca Sposato, Presidente di Adism, tra i massimi esperti nazionali in infortunistica stradale e risarcimento del...

Da chi farsi assistere quando si ha un incidente stradale?

Da chi farsi assistere quando si ha un incidente stradale? La scelta dell’avvocato è determinante per il danneggiato. Rivolgersi  ad Adism è  sempre la scelta...

Il mancato utilizzo della cintura di sicurezza.

Incidente stradale e mancato utilizzo della cintura sicurezza. E’ stato accertato che nel 50% dei casi  la cintura di sicurezza salva la vita. Le conseguenze...

DANNI DA REATO, AZIONE CIVILE O PENALE PER IL RISARCIMENTO?

La vittima di un reato che ha subito lesioni personali, o l’uccisione di un familiare, per richiedere il risarcimento può esercitare alternativamente l’azione civile, o quella penale.

  • l’azione penale ha la finalità di ottenere la condanna dell’autore del reato;
  • l’azione civile il risarcimento dei danni.

Rischi della costituzione di parte civile nel giudizio penale

Richiedere i danni in sede penale, con la costituzione di parte civile, è sconsigliabile perché si può correre il rischio di non ottenere alcun risarcimento o comunque un risarcimento connesso al reato in misura inferiore a quello dovuto.

  • le sorti del risarcimento in sede penale sono legate alla condanna, o meno dell’imputato e la costituzione di parte civile pregiudica, in caso di assoluzione dell’autore del reato, di potere richiedere la liquidazione di tutti i danni, in misura più ampia, nell’appropriata sede civile.
  • La vittima di un reato, a prescindere dalla condanna in sede penale dell’autore dell’imputato, se non si è costituito come parte civile ha, comunque, diritto a richiedere il risarcimento del danno ai sensi dell’art. 2043 del codice civile instaurando un giudizio ordinario ai fini dell’accertamento dei fatti e delle responsabilità.

Vantaggi dell’azione civile rispetto a quella penale per il risarcimento dei danni da reato.

La liquidazione del danno in sede civile è in misura di gran lunga superiore a quella condizionata che si può avere in sede penale.

Nonostante la durata ed i costi da sostenere per questo tipo di cause, costi che vengono anticipati dai professionisti in convenzione con Adism, che mette a disposizione dei danneggiati gratis avvocato e medico legale, la sede civile rimane la sede più appropriata per ottenere la giusta liquidazione di tutti i danni scaturiti da reato.

Il giudice civile, infatti, è l’unico ad avere una preparazione specifica in materia di danno danno patrimoniale e non patrimoniale, danno biologico, danno per perdita della capacità lavorativa, danno morale dovuto al dolore per la perdita di un familiare e danno esistenziale e a potere effettuare la loro liquidazione.

Assoluzione dell’imputato posso comunque chiedere i danni?

L’assoluzione dell’imputato in sede penale non pregiudica un’eventuale proposizione di azione di risarcimento in sede civile da parte del danneggiato del reato, a meno che la vittima non abbia effettuato costituzione di parte civile, cui dovrà rinunciare per esercitare azione risarcitoria separata nella competente sede ordinaria civile.

Il termine di prescrizione del diritto al risarcimento del danno è di cinque anni dalla data della commissione del reato, la causa civile deve essere avviata entro questo termine.

Scopri di più

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Gli ultimi articoli

Il risarcimento del danno nell’omicidio stradale

I parenti che hanno diritto ad ottenere il risarcimento del danno per la morte di un familiare che sia stata provocata in un incidente...

Messaggero 14 aprile 2021 parla il Presidente di Adism

Coprifuoco  e città  chiuse: giù gli incidenti  stradali. L'Avvocato Gianluca Sposato, Presidente di Adism, tra i massimi esperti nazionali in infortunistica stradale e risarcimento del...

Da chi farsi assistere quando si ha un incidente stradale?

Da chi farsi assistere quando si ha un incidente stradale? La scelta dell’avvocato è determinante per il danneggiato. Rivolgersi  ad Adism è  sempre la scelta...

Il mancato utilizzo della cintura di sicurezza.

Incidente stradale e mancato utilizzo della cintura sicurezza. E’ stato accertato che nel 50% dei casi  la cintura di sicurezza salva la vita. Le conseguenze...

Incidenti senza contatto, chi paga?

Incidenti senza contatto, chi paga? Quando è possibile essere risarciti negli incidenti causati dal comportamento di altri veicoli, avvenuti senza contatto tra i mezzi. ...
- Advertisement -

Dicono di noi

Risarcito con 395 mila euro senza fare causa

Rubino da Roma risarcito  con  395.000,00 euro. Ringrazio l’Associazione Difesa Infortunati Stradali ed il suo Presidente, avvocato a Roma esperto in incidenti stradali  e consulenza...

Risarcimento ottenuto per un incidente mortale

RISARCIMENTO OTTENUTO PER UN INCIDENTE MORTALE. Caterina da Roma, risarcita con 1.300.000,00 euro "L'accurata valutazione del caso, studiato a fondo dai legali di Adism, ha permesso di...

Grazie all’ADISM ho ottenuto giustizia

GRAZIE ALL'ADISM HO OTTENUTO GIUSTIZIA. Errico da Viterbo, vittima di un incidente stradale risarcito con 143.000,00 euro grazie a un accordo raggiunto  con la compagnia...

Causa vinta grazie all’ADISM

CAUSA VINTA GRAZIE ALL’ADISM. Carlo da Roma, risarcito con 341.000,00 euro in un incidente stradale alla guida della sua moto  con un’autovettura  contromano “Affidarsi  all’Adism  è ...

L’ADISM ha risolto un caso difficile

L’ADISM HA RISOLTO UN CASO DIFFICILE. Gabriele  da Rimini, risarcito  con  76.000,00 euro in un  incidente con veicolo  datosi  alla fuga “Ringrazio l’Adism per avermi dato  supporto ...