31 C
Rome
giovedì, 9 Luglio, 2020

La Responsabilità medica del Dentista

I più letti

Intervista all’ Avv. Gianluca Sposato per Adism sulla normativa del monopattino elettrico

Di seguito potrete ascoltare l'intervista sul tema della regolamentazione del monopattino elettrico L'avvocato Gianluca Sposato parla ai microfoni di RID 96.8FM a riguardo di questo...

Incidente con monopattino elettrico, che cosa fare?

Quando avviene un sinistro con un monopattino elettrico, che cosa bisogna fare? Con il decreto  sviluppo Italia il Governo  ha voluto promuovere l’economia green  e...

Richiesta danni

Offerta risarcitoria e somme trattenute in acconto. Non è semplice per i non addetti ai lavori districarsi nel meandro di norme del Codice delle assicurazioni...

Convegno “Omicidio stradale. Prevenzione o repressione?”

Dalla Terza Rassegna Parlamentale 2019 Settembre/Dicembre dell' ISLE. A seguito del convegno sull’omicidio stradale che si è tenuto lo scorso 18 luglio presso la sede...

La responsabilità in campo odontoiatrico è regolata dal principio della causa efficiente,

in base al quale in ambito contrattuale, il dentista è responsabile per i danni arrecati nei  confronti del paziente se non fornisce piena prova liberatoria.

L’accertamento preliminare deve essere eseguito da un medico legale specialista in odontoiatria il quale dovrà valutare l’esistenza dei  danni causati dal dentista al paziente, sia per  avere eseguito cure inappropriate, o inutili, che per l’esecuzione di trattamenti scorretti, ovvero praticati con imprudenza, imperizia e negligenza, come nel caso di ritardata, od omessa diagnosi, infezioni che possano avere causato granulomi con ascesso dentale e perdita del dente, cure canalari non eseguite correttamente ed altro. Il medico legale ha il compito di verificare eventuali patologie pregresse nel paziente, o concause, che diminuiscano la responsabilità del dentista, riscontrando l’esistenza del nesso di  causalità tra i danni accertati ed il trattamento odontoiatrico eseguito, tenuto conto sia delle spese necessarie per le ulteriori  cure necessarie, che, soprattutto, dei disagi e danni morali subiti dal paziente, in aggiunta al danno per invalidità temporanea e permanente subìto.

Per intraprendere un’ azione volta al risarcimento del danno contro il proprio  dentista bisogna, tener conto che il dentista risponde civilmente dei danni procurati quasi sempre per dolo, o colpa grave, quando la prestazione è stata effettuata per far fronte a problemi di elevata difficoltà in casi eccezionali e straordinari; mentre  risponde per colpa lieve soltanto per i danni causati durante l’esecuzione di prestazioni odontoiatriche ordinarie e di routine, come nel caso di semplici otturazioni  dentali, dunque con procedure che avrebbe dovuto effettuare sulla base di una media preparazione e diligenza, per evitare di procurare danni.

E’ importante, poi, ai  fini  dei termini di prescrizione e dell’onere probatorio determinare se le cure siano state eseguite dal dentista in qualità di dipendente di clinica privata, o struttura ospedaliera e dunque il rapporto tra medico e paziente sia configurabile di tipo  extra contrattuale, o il professionista non  abbia operato alle dipendenze di alcuno e, quindi, l’obbligazione assunta con il paziente sia contrattuale; soltanto in questo ultimo caso l’azione si  prescrive in dieci anni, poiché nella responsabilità extracontrattuale il termine per fare valere i propri diritti è di 5 anni.

Se hai subìto un danno dal tuo dentista i nostri medici legali sono a disposizione per valutare senza impegno il tuo caso.

Scopri di più

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Gli ultimi articoli

Intervista all’ Avv. Gianluca Sposato per Adism sulla normativa del monopattino elettrico

Di seguito potrete ascoltare l'intervista sul tema della regolamentazione del monopattino elettrico L'avvocato Gianluca Sposato parla ai microfoni di RID 96.8FM a riguardo di questo...

Incidente con monopattino elettrico, che cosa fare?

Quando avviene un sinistro con un monopattino elettrico, che cosa bisogna fare? Con il decreto  sviluppo Italia il Governo  ha voluto promuovere l’economia green  e...

Richiesta danni

Offerta risarcitoria e somme trattenute in acconto. Non è semplice per i non addetti ai lavori districarsi nel meandro di norme del Codice delle assicurazioni...

Convegno “Omicidio stradale. Prevenzione o repressione?”

Dalla Terza Rassegna Parlamentale 2019 Settembre/Dicembre dell' ISLE. A seguito del convegno sull’omicidio stradale che si è tenuto lo scorso 18 luglio presso la sede...

Indennizzo diretto, le lacune di un impianto normativo

Il Codice delle assicurazioni private, introdotto con D. Lgs. 7 settembre 2005, n. 209 ed  aggiornato con le modifiche apportate dal D. Lgs. n....
- Advertisement -

Dicono di noi

Risarcito con 395 mila euro senza fare causa

Rubino da Roma risarcito  con  395.000,00 euro. Ringrazio l’Associazione Difesa Infortunati Stradali ed il suo Presidente, avvocato a Roma esperto in incidenti stradali  e consulenza...

Risarcimento ottenuto per un incidente mortale

RISARCIMENTO OTTENUTO PER UN INCIDENTE MORTALE. Caterina da Roma, risarcita con 1.300.000,00 euro "L'accurata valutazione del caso, studiato a fondo dai legali di Adism, ha permesso di...

Grazie all’ADISM ho ottenuto giustizia

GRAZIE ALL'ADISM HO OTTENUTO GIUSTIZIA. Errico da Viterbo, vittima di un incidente stradale risarcito con 143.000,00 euro grazie a un accordo raggiunto  con la compagnia...

Causa vinta grazie all’ADISM

CAUSA VINTA GRAZIE ALL’ADISM. Carlo da Roma, risarcito con 341.000,00 euro in un incidente stradale alla guida della sua moto  con un’autovettura  contromano “Affidarsi  all’Adism  è ...

L’ADISM ha risolto un caso difficile

L’ADISM HA RISOLTO UN CASO DIFFICILE. Gabriele  da Rimini, risarcito  con  76.000,00 euro in un  incidente con veicolo  datosi  alla fuga “Ringrazio l’Adism per avermi dato  supporto ...