Come ottenere un risarcimento per un incidente della strada-Your Sub Title Here

Pirati della strada e non assicurati

 
 
 
   

Risarcimento danni - Senza assicurazione

 

Come chiedere un risarcimento danni per un danno causato da un pirata della strada o da un veicolo non assicurato

CHI  RISPONDE DEI DANNI CAGIONATI  DA VEICOLO NON IDENTIFICATO,  O NON GARANTITO  DA COPERTURA ASSICURATIVA, O ASSICURATO  CON IMPRESA POSTA IN LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA?
 

La  normativa sulla assicurazione obbligatoria (art.  283 D. Lgs 7.9.05 n. 209) garantisce il danneggiato  anche nella ipotesi in  cui  non sia possibile agire nei  confronti  del responsabile civile. Tali ipotesi  sono previste alle lettere a)-b)-c)-d) del citato  articolo 283 Codice della Strada e riguardano i danni  subiti  in un sinistro causato da veicolo o natante non assicurato, da veicolo non  coperto  da assicurazione od assicurato  con impresa che si  trova in  stato  di  liquidazione o  vi  venga posta successivamente, nonché i danni causati  da veicolo posto in  circolazione contro la volontà  del proprietario,  dell’usufruttuario,  dell’acquirente con patto  di  riservato  dominio, o  del locatore in caso  di locazione finanziaria.

In  sostanza la nuova normativa non fa che riprodurre quanto  già  stabilito  negli  articoli 20 e 21 della precedente Legge 990/69 accorpandola in una unica disposizione.

L’unica novità  riguarda i  soggetti beneficiari che vengono individuati, oltre ai terzi non trasportati, o trasportati  contro la loro  volontà, anche in  quelli trasportati  volontariamente ma senza la consapevolezza della illegalità  della circolazione (si pensi  al trasportato  di  cortesia che approfitti  di  un passaggio  come l’autostoppista). Ciò  è  previsto  esplicitamente nel  comma II del  citato  art.  283.

Nel  caso  di  veicolo non identificato il  risarcimento è  dovuto  solo per danni  alla persona e,  quindi, solo  per le lesioni  e relative conseguenze subite in  occasione della circolazione. Circa la percentuale di invalidità permanente (nonché la qualifica di  convivente a carico,  la percentuale di  reddito  del danneggiato da calcolare da ciascuno  dei  conviventi  a carico), la determinazione è fatta in base alle disposizioni  per gli infortuni  sul lavoro e malattie professionali (D. Lgs. 23.3.2000 n. 38).

Se il  veicolo, invece, non è  coperto  da assicurazione oltre ai  danni  fisici  vengono  risarciti anche i danni  alle cose con una franchigia di  € 500,00.

L’onere del  risarcimento ricade in  via definitiva sul Fondo  di Garanzia Vittime della Strada che è  gestito,  sotto la vigilanza del Ministero  delle Attività Produttive, dalla Consap S.p.A. – Concessionaria Servizi  Assicurativi Pubblici,  alla quale tutte le Imprese autorizzate sono tenute a versare annualmente un  contributo commisurato  al premio incassato per ciascun  contratto  stipulato. La liquidazione dei danni viene effettuata da una Impresa designata con cadenza periodica dall’I.S.V.A.P. che per Roma ed il Lazio è l’Assitalia.

Sia ben  chiaro  che l’Impresa designata è  tenuta solo ad anticipare le somme dovute per il  risarcimento, ma queste devono poi  essere rimborsate dalla Consap Fondo Garanzia secondo  convenzioni  stipulate  ed approvate dal Ministero  dell’Attività Produttiva su  proposta dell’Isvap.

Il danneggiato,  a mezzo  lettera raccomandata, deve fare richiesta adeguata all’Impresa designata ed alla Consap e può proporre azione legale solo  dopo  che siano  trascorsi  60  gg. dalla richiesta.  Nel caso  di  veicolo in  stato  di  liquidazione coatta il così  detto  spatium  deliberandi   è  di  6 mesi.

L’azione giudiziaria va esercitata nei  confronti  dell’Impresa designata,  mentre la Consap – Fondo  Garanzia Vittime della Strada, può intervenire in giudizio  anche in  grado  di appello e,  quindi,  anche fuori  della previsione di  cui  all’art. 344 c.p.c. che consente l’intervento in appello  anche a coloro  che potrebbero proporre opposizione di terzo ex art.  404 c.p.c.

Per ultimo è  da dire che nel caso  di veicolo non assicurato  deve esser convenuto in  giudizio  anche il responsabile del danno e nel caso  di Impresa in liquidazione anche il  commissario liquidatore, previo  esperimento  obbligatorio  della negoziazione assistita.


descrivi

icona-telefono
Per denunciare un  sinistro  e richiedere assistenza chiama
347.8743614


 
 riconoscimento_on

testimonianzeOK

iniziative_on

articoli_on