domenica, 28 Febbraio, 2021

La quantificazione del danno a seguito di un trauma cranico

I più letti

Morti da infarto e malasanità. Gli errori e i ritardi nei soccorsi

Di Serena Di Sisto Morti da infarto e casi di malasanità: quando il ritardo dei soccorsi o la diagnosi errata possono rivelarsi fatali per...

I danni da trauma toracico negli incidente stradali.

I traumi del tratto toracico possono compromettere organi vitali con emorragie interne e, se non prontamente trattati, causare la morte. Il Comitato scientifico di Adism,...

Infezione ospedaliera, quando scatta il risarcimento del danno

Di Serena Di Sisto Infezione ospedaliera, quando scatta il risarcimento del danno? Infezioni ospedaliere: un vero e proprio boom di casi, certi o sospetti, che si...

Errato intervento chirurgico, chi paga?

Bisogna distinguere gli interventi  di routine da quelli  più  complessi.  Sia la struttura sanitaria che il medico  sono  responsabili. Quando il  medico  causa un danno ...

Negli incidenti stradali le lesioni al cranio risultano essere la prima causa di decesso

La testa è la parte del corpo più esposta negli incidenti che coinvolgono i motociclisti e le relative lesioni la causa principale di decesso in tutte le tipologie di incidenti stradali.

Per questo è fondamentale che in caso di trauma cranico il paziente venga trattato entro un’ora dall’incidente, poiché una frattura cranica, o lesioni di tipo grave derivanti da tale tipologia di incidente, possono causare danni anche all’apparato circolatorio, più nello specifico a vene e arterie che, qualora danneggiate, possono sanguinare e causare danni al tessuto cerebrale e anche ai nervi stessi.

Tutte le fratture, o lesioni del cranio ( lineare, composta, con cedimento o basale ), rispondono ad una specifica tabella che ne definisce la gravità e la percentuale di invalidità spettante in caso di danno permanente che dovrà andarsi a sommare a quelle derivanti da altre regioni del corpo compromesse a seguito di incidente.

Nel computo del danno, nella sua interezza e complessità, particolare incidenza hanno età, attività lavorativa, reddito, stile e abitudini di vita del danneggiato.

Poichè la medicina legale non è una scienza esatta, la quantificazione del danno, anche per la stessa tipologia di danni, può variare e, di fatto, varia sempre in base a diversi parametri e, soprattutto, in base alla qualità dei servizi e della assistenza legale e medico legale fornita al danneggiato, che per danni di particolare entità e gravità fa sempre la differenza.

Per questo, nonostante siano ormai in tanti ad avventurarsi in un campo particolarmente complesso, con risultati spesso insoddisfacenti se non addirittura disastrosi per i danneggiati da incidenti, affidarsi ad Adism è sempre la scelta giusta, come dimostrano le tante testimonianze di successo e casi risolti positivamente rilasciate da chi si è affidato a noi.

Di seguito riportiamo la tipologia di danno e la percentuale di invalidità riconosciuta per le sole lesioni riguardanti il Cranio.

TABELLA PER CALCOLO DANNO LESIONE AL CRANIO

FRATTURA OSSO FRONTALE O OCCIPITALE O PARIETALE O TEMPORALE O LINEE DI FRATTURA INTERESSANTI TRA LORO TALI OSSA 7,00%

FRATTURA SFENOIDE 5,00%

FRATTURA OSSO ZIGOMATICO O MASCELLARE O PALA TINO O LINEE DI FRA TTURA INTERESSANTI TRA LORO TALI OSSA 3,00%

FRATTURA LEFORT l° (dístacco dell’arcata dentaria superiore dal mascellare) 4,00%

FRATTURA LEFORT II° O III° (non cumulabili tra loro né con LEFORT I°) 7,00%

FRATTURA ETMOIDE 3,00%

FRATTURA OSSO LACRIMALE O JOIDEO O VOMERE (non cumulabíle) 2,00%

FRATTURA OSSA NASALI 2,50%

FRATTURA MANDIBOLARE (PER LATO) 4,00%

LACERAZIONE DEL TIMPANO DA BAROTRAUMA 5,00%

TRAUMA CRANICO COMMOTIVO CON FOCOLAI CONTUSIVI A LIVELLO CEREBRALE 8,00%

Se siete rimasti vittima di incidente grave, rivolgetevi ad Adism per tutelare i vostri diritti ed ottenere giustizia. I nostri medici legali saranno al vostro servizio per il calcolo corretto dei punti di invalidità rispetto al danno subito oltre che ad assistervi in sede peritale , mentre i nostri avvocati patrocinanti dinanzi le Corti Superiori con consolidata ed ultraventennale esperienza in ambito assicurativo, responsabilità civile e tecniche di quantificazione e liquidazione del danno cureranno nel miglior modo i vostri interessi.

Lasciati aiutare, senza alcun anticipo di spesa, da chi ha fatto della serietà la sua professione.

Adism è garanzia di successo, nessun anticipo spese paghi solo a risarcimento ottenuto.

 

Scopri di più

2 COMMENTS

  1. Buona sera, vorrei sapere o conoscere in punti percentuali di Danno causati da incidente stradale e documentati da verbale di PS e visite a seguire. Potete aiutarmi?

    Trauma cranico non commotivo. Punti percentuali danno alla persona:
    CONTUSIONE DEL POLMONE. Punti percentuali danno alla persona:
    Frattura chiusa dell’Acetabolo destro. Punti percentuali danno alla persona:
    Rettilineizzato il Rachide Cervicale. Punti percentuali danno alla persona:
    Psoriasi al Volto e cuoio Capelluto. Punti percentuali danno alla persona:
    Disturbo da Stress Post-Traumatico. Punti percentuali danno alla persona:

    Grazie ed attendo notizie.

    • Buongiorno, non è possibile fare una valutazione complessiva del solo danno biologico senza sottoporla a visita medico legale di parte, peraltro sempre consigliata per non essere costretti a rimettersi al solo giudizio dell’assicurazione. Contatti pure senza impegno il nostro numero 347.8743614 sempre a disposizione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Gli ultimi articoli

Morti da infarto e malasanità. Gli errori e i ritardi nei soccorsi

Di Serena Di Sisto Morti da infarto e casi di malasanità: quando il ritardo dei soccorsi o la diagnosi errata possono rivelarsi fatali per...

I danni da trauma toracico negli incidente stradali.

I traumi del tratto toracico possono compromettere organi vitali con emorragie interne e, se non prontamente trattati, causare la morte. Il Comitato scientifico di Adism,...

Infezione ospedaliera, quando scatta il risarcimento del danno

Di Serena Di Sisto Infezione ospedaliera, quando scatta il risarcimento del danno? Infezioni ospedaliere: un vero e proprio boom di casi, certi o sospetti, che si...

Errato intervento chirurgico, chi paga?

Bisogna distinguere gli interventi  di routine da quelli  più  complessi.  Sia la struttura sanitaria che il medico  sono  responsabili. Quando il  medico  causa un danno ...

Danno da morte, quando va risarcito?

Il Presidente nazionale di Adism, Avvocato Gianluca Sposato, con  esperienza  in risarcimento di danni gravi e da morte, spiega  cosa devono  fare gli  eredi...
- Advertisement -

Dicono di noi

Risarcito con 395 mila euro senza fare causa

Rubino da Roma risarcito  con  395.000,00 euro. Ringrazio l’Associazione Difesa Infortunati Stradali ed il suo Presidente, avvocato a Roma esperto in incidenti stradali  e consulenza...

Risarcimento ottenuto per un incidente mortale

RISARCIMENTO OTTENUTO PER UN INCIDENTE MORTALE. Caterina da Roma, risarcita con 1.300.000,00 euro "L'accurata valutazione del caso, studiato a fondo dai legali di Adism, ha permesso di...

Grazie all’ADISM ho ottenuto giustizia

GRAZIE ALL'ADISM HO OTTENUTO GIUSTIZIA. Errico da Viterbo, vittima di un incidente stradale risarcito con 143.000,00 euro grazie a un accordo raggiunto  con la compagnia...

Causa vinta grazie all’ADISM

CAUSA VINTA GRAZIE ALL’ADISM. Carlo da Roma, risarcito con 341.000,00 euro in un incidente stradale alla guida della sua moto  con un’autovettura  contromano “Affidarsi  all’Adism  è ...

L’ADISM ha risolto un caso difficile

L’ADISM HA RISOLTO UN CASO DIFFICILE. Gabriele  da Rimini, risarcito  con  76.000,00 euro in un  incidente con veicolo  datosi  alla fuga “Ringrazio l’Adism per avermi dato  supporto ...