martedì, Dicembre 7, 2021

Incidente in moto, le regole da seguire.

I più letti

Incidente in moto, come comportarsi?

Gli incidenti stradali sulle due ruote rappresentano, dopo quelli in cui  incorrono i pedoni, la tipologia più frequente e pericolosa, a causa delle conseguenze e dei danni fisici per lesioni gravi che in genere riportano sia il conducente della moto, che il passeggero.

Un incidente tra un’autovettura ed un motociclo, o peggio tra un mezzo pesante, un furgone, o un camion ed una motocicletta ha conseguenze terribili per chi è in sella, con feriti gravi quali diretta conseguenza della caduta in strada, se non addirittura evento fatale in caso di scontro frontale ed elevata velocità.

Il conducente della moto, o del motociclo, se non ha provocato lui stesso l’incidente e non ha responsabilità ed il trasportato ( che ha sempre diritto ad essere risarcito per le lesioni riportate ), da un punto di vista legale devono tutelare al meglio i propri diritti per ottenere il giusto risarcimento sia dei danni fisici che sono scaturiti dall’incidente, sia dei danni patrimoniali quando vi sia diminuzione della capacità lavorativa, o la perdita del lavoro.

Come dimostrare di chi è la colpa negli incidenti stradali in moto?

Dimostrare di avere ragione in un incidente stradale significa non avere problemi con l’assicurazione per essere risarciti in tempi brevi dei danni riportati.

Se, invece, sorgono contestazioni sulla dinamica dell’incidente e sulla responsabilità, perché non  vi è  stata ammissione di colpa dell’investitore, o dal rilievo effettuato a dalla polizia stradale emergono elementi tali  da escludere che si possa avere diritto al  risarcimento, o perché  vi  sono testimonianze contrastanti, le cose si  complicano e,  se non  si  è  stati  esclusivi  responsabili  dell’incidente, per dimostrare la propria ragione bisognerà con ogni probabilità andare in causa ed affrontare i  relativi  oneri.

Normalmente un  avvocato esperto in  infortunistica stradale con tanti  anni  di  esperienza nel settore del diritto delle assicurazioni sarà in grado di  consigliare il  cliente nel modo più appropriato per tutelare i diritti che sono  stati  lesi  dall’infortunio,  sempre che ricorrano le condizioni e l’incidente non si sia verificato per colpa propria.

In genere la semplice lettura del verbale dell’incidente stradale, il raffronto  tra i danni  ed il punto  d’urto dei  mezzi coinvolti, la segnaletica stradale ed eventuali dichiarazioni  di  testimoni  sono tutti  elementi utili  per ricostruire la dinamica dell’accaduto ed attribuire responsabilità  e colpe.

 

Incidente mortale in moto, cause e statistiche.

Purtroppo i mezzi a due ruote, di gran lunga utilizzati nei centri urbani e sub urbani per spostarsi più rapidamente, evitare il traffico ed il problema del parcheggio, sono i più coinvolti negli incidenti stradali con feriti gravi e negli incidenti stradali mortali.

Le cause sono da rinvenire nella violazione delle norme del codice della strada, nell’ elevata velocità e spesso, purtroppo,  anche nella carente, o cattiva manutenzione stradale.

586 motociclisti hanno perso la vita nel  2020

Nel 2020 i motociclisti che hanno perso la vita negli incidenti stradali sono stati  586,  il  triplo  rispetto  agli altri utenti  della strada,  nonostante il netto calo degli incidenti a causa della pandemia e del lockdown imposto dal Governo.

La tipologia di incidente più  frequente in moto  è  lo scontro  con un’autovettura per mancato  rispetto  del  segnale di  precedenza,  spostamento  da una corsia di  marcia all’altra senza mettere la freccia, inversione di  marcia ad U; mentre sono meno frequenti i casi  di  incidente tra motocicli  e moto  e pedone.

Ma quando  si ha un incidente in moto  che bisogna fare per dimostrare di  avere ragione?

Come scegliere l’avvocato dopo un incidente con la moto?

Il numero degli  avvocati in Italia negli ultimi anni  è  cresciuto a dismisura ed, a causa della crisi  del  settore,  moltissimi  si  sono buttati  nell’infortunistica stradale senza avere una preparazione specifica e la necessaria esperienza per potersi occupare di incidenti  stradali gravi  e complessi tutelando  i  diritti di  chi ha riportato un  trauma della strada.

La scelta dell’avvocato deve essere effettuata con attenzione,  senza pressioni esterne e solo  dopo  avere verificato il  curriculum  e l’esperienza  nel  settore del professionista  a cui  affidare la gestione della pratica legale di risarcimento per il trauma stradale subìto.

Quando  chiamare l’avvocato dopo un incidente?

Un avvocato con esperienza e preparazione specifica in  materia di responsabilità  civile da circolazione stradale sarà in grado,  se contattato nell’immediatezza dell’incidente,  di fare in modo  che non  vi  sia inquinamento  di prove sulla dinamica dell’incidente e di quantificare il danno biologico con  la personalizzazione massima riuscendo  ad ottenere liquidazioni  anche del  50% superiori rispetto  a quella che si potrebbe ottenere rivolgendosi  ad un  qualsiasi  avvocato,  se non di più nel malaugurato caso in  cui  si  finisca in cattive mani.

Con Adism infortunistica stradale hai il migliore avvocato per incidenti stradali.

Con Adism infortunistica stradale hai il migliore avvocato per incidenti  stradali a Roma e in  tutta Italia.

Adism è l’unica Associazione in Italia ad avere ricevuto l’apprezzamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il fattivo contributo volto  a tutelare i  soggetti  danneggiati da incidenti  stradali,  con  risarcimenti  elevati,  anche oltre il massimale di polizza assicurato, come  nei  casi  di stragi  stradali  e incidente stradale mortale.

Massimo  risarcimento senza dovere anticipare nessuna spesa.

Otteniamo sempre il risarcimento del danno più elevato per i nostri assistiti grazie ad un pool  di  avvocati  e medici  legali specializzato  nell’infortunistica stradale che trattano  esclusivamente la materia da oltre 20  anni e che ha fatto  scuola in tutta Italia a chi  si  occupa della materia della responsabilità  civile da circolazione stradale.

Grazie al nostro impegno ed lavoro svolto da un comitato scientifico di primissimo piano composto da avvocati cassazionisti che operano nel settore della responsabilità civile e medici legali con  esperienza ultraventennale, riusciamo  a fare ottenere a chi  ha riportato  lesioni in un incidente stradale sempre il  risarcimento  più  elevato  in base alle tabelle di  liquidazione del  danno e all’entità  del trauma riscontrato.

Adism è presente nei principali capoluoghi di provincia italiani con sedi a Milano, Torino, Padova, Genova, Bologna, Rimini, Firenze, Grosseto, Ancona, Terni, Pescara, Napoli, Cosenza, Bari, Palermo, Catania e Cagliari.

Se non puoi raggiungerci, o non ti trovi  vicino  ad una di  queste città, ti  veniamo  a trovare noi per la raccolta dei dati  necessari ad aprire la pratica di  risarcimento  danni.

Adism è  garanzia di  successo. Nessun  anticipo spese e paghi  solo  a risarcimento ottenuto.

Per contattare ADISM e ricevere subito il supporto di un avvocato esperto in incidenti stradali gravi ed in caso  di incidente stradale mortale contattare il numero  347.8743614 attivo 24h

Descrivici il tuo caso, ADISM è a tua completa disposizione!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tag:

Scopri di più

- Advertisement -spot_img

Gli ultimi articoli

- Advertisement -spot_img

Dicono di noi