venerdì, Maggio 20, 2022

Incidente con tamponamento, chi paga?

I più letti

Incidente con tamponamento, chi paga?

Il tamponamento avviene a causa della distrazione alla guida, dell’elevata velocità e del mancato rispetto della distanza di sicurezza.

Le conseguenze più frequenti per chi subisce un tamponato sono lesioni a carico della regione dorso lombare, con il così detto colpo di frusta, che in termini di dolorabilità al tratto coinvolto in genere non si manifesta nell’immediato, tendendo ad acuirsi nei giorni a seguire.

Per questo è importante, nel caso in cui si sia rimasti anche solo lievemente feriti, sottoporsi a visita ed accertamenti diagnostici al Pronto Soccorso ed effettuare una RX del tratto rachide cervicale, per scongiurare danni più gravi a carico della regione corporale coinvolta.

Il tamponamento in motocicletta

È di tutta evidenza come le conseguenze del tamponamento, in termini di lesioni subite da chi riporta un incidente stradale, assumano connotati ben più gravi nel caso di incidente in moto a causa di cadute con impatto violento sul manto stradale.

In questi casi sono frequenti fratture multiple, escoriazioni con punti di sutura, con conseguente danno estetico e lunghi percorsi di riabilitazione fisioterapica.

Frenata improvvisa e tamponamento di auto ferma: di chi è la colpa quando si è  tamponati?

Nell’ incidente con tamponamento si presume la responsabilità di chi ha tamponato che, ai sensi dell’articolo 2054 del codice civile, per essere scagionato da responsabilità, deve fornire la prova liberatoria e dimostrare che il mancato tempestivo arresto dell’automezzo da lui condotto e la conseguente collisione sono stati determinati da cause in tutto, o in parte, a lui non imputabili;  come nel caso in cui il conducente del mezzo tamponato  stesse effettuando una manovra di retromarcia, o fosse fermo senza avere segnalato la propria sosta in un tratto stradale ad alto scorrimento, con divieto di fermata.

Prova presuntiva e prova testimoniale della responsabilità

La verifica dei mezzi incidentati lascia pochi spazi di interpretazione sul punto. In ogni caso è sempre raccomandabile fare sottoscrivere il modello di constatazione amichevole di incidente CAI barrando correttamente tutte le caselle ed indicando i nominativi di eventuali testimoni.

Il responsabile dell’incidente non vuole compilare il CID che fare?

Ove il responsabile dell’incidente manifesti il  rifiuto di compilare il CID modello amichevole di  denuncia di  sinistro, che comunque ha valore solo in caso di lesioni  lievi e non anche nel caso di incidenti gravi, con lesioni accertate nella misura uguale o  superiore a 9 punti di invalidità permanente, è indispensabile chiamare le Autorità per i  rilievi, affinché venga redatto il verbale di incidente, che costituirà prova presuntiva ai fini  dell’accertamento della responsabilità.

Mai farsi assistere dalle carrozzerie o dalla propria assicurazione per gli incidenti  stradali.

La nostra raccomandazione e di non rivolgersi  mai alle carrozzerie ed ai patrocinatori  stragiudiziali che non garantiscono  la stessa preparazione e percorso  formativo di un  avvocato  esperto in  incidenti  stradali e, comunque, di  un avvocato  esperto in  risarcimento danni e di contattare subito la nostra Associazione per effettuare la  denuncia dell’incidente stradale e ricevere immediatamente assistenza gratuita su  come comportarsi  per tutelare i propri  diritti  ed inoltrare correttamente denuncia di incidente all’assicurazione, ai  fini  risarcitori.

Per denunciare un incidente stradale  e richiedere assistenza gratuita potete chiamare il numero Legale24h 347.8743614 od inviare una mail  ad info@adism.it

Scopri di più

- Advertisement -spot_img

Gli ultimi articoli

- Advertisement -spot_img

Dicono di noi