martedì, Dicembre 7, 2021

Eco bonus statali e sanzioni 2019

I più letti

Eco bonus statali e sanzioni 2019

Eco bonus statali, in aumento gli incidenti in bicicletta e le sanzioni per violazione del codice della strada.

Non diminuisce il numero degli incidenti stradali: nel 2019 si sono verificati in Italia 172.183 incidenti, con 241.384 feriti e 3.173 morti.

Tra le vittime sono in aumento motociclisti e ciclisti a fronte dell’incentivazione all’uso dei mezzi a due ruote per gli spostamenti nei centri urbani, cui non sono seguiti da parte del Governo misure volte alla prevenzione degli incidenti, alla manutenzione, diffusione dell’educazione e sicurezza stradale.

Con l’eco bonus statale per l’acquisto di biciclette e monopattini si è consentito alle categorie più deboli tra gli utenti stradali la circolazione in carreggiate percorse da mezzi pesanti, autoveicoli, camion e tir, senza tenere conto della pericolosità e condizione delle strade italiane per lo più dissestate, prive di corsie preferenziali ed illuminazione.

Incidenti in bicicletta e monopattino elettrico

Il bonus per biciclette e monopattini copre il 60% della spesa effettuata come precisato dal Ministero dei Trasporti, che indica le modalità per richiedere le agevolazioni ed i requisiti dei beneficiari che devono essere maggiorenni e risiedere in Comuni con almeno 50.000 abitanti, utilizzabile anche per comprare mezzi usati, ma non per acquistare gli accessori come il casco e la catena antifurto.

Le cause degli incidenti  stradali 

Tra le cause più frequenti degli incidenti stradali nel 2019 si confermano la distrazione alla guida, il mancato rispetto della precedenza e la velocità troppo elevata.

Violazioni  del  codice della strada

Anche le violazioni al Codice della Strada risultano in costante aumento, con maggiori controlli e concentrazione delle Forze dell’Ordine più che per prevenire gli incidenti con dispiego di pattugliamento nelle ore e nei giorni maggiormente a rischio della settimana, a sanzionare i contravventori per le infrazioni più comuni dovute anche alle difficoltà causate dalla viabilità, come il divieto di sosta e l’accesso in zone ztl.

Uso  del telefono cellulare alla guida

Le infrazioni gravi più sanzionate restano l’inosservanza della segnaletica, il mancato utilizzo di dispositivi di sicurezza a bordo e l’uso del telefono cellulare alla guida; in aumento anche le contravvenzioni per guida in stato di ebbrezza.

In caso  di incidente stradale potete rivolgervi ad Adism che valuterà  gratuitamente il  vostro caso. 

Descrivici il tuo caso, ADISM è a tua completa disposizione!

     

    Scopri di più

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    - Advertisement -spot_img

    Gli ultimi articoli

    - Advertisement -spot_img

    Dicono di noi