lunedì, Ottobre 18, 2021

Coronavirus e morti per la somministrazione del vaccino.

I più letti

Adism chiede al Governo e al Presidente della Repubblica indennizzi per le famiglie che hanno perso i propri cari per la somministrazione del vaccino per il Coronavirus.

Con una nota del 2 luglio 2021 a firma del suo Presidente, l’Avvocato Gianluca Sposato, socio dell’ISLE – Istituto per la Documentazione egli Studi Legislativi, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, Adism ha chiesto alle Istituzioni di non lasciare sole le famiglie che hanno perso i propri  cari  a seguito  della somministrazione del  vaccino per il Coronavirus, ove sia dimostrata la correlazione tra la somministrazione del  farmaco  e la morte.

Adism ha voluto richiamare l’attenzione delle Istituzioni sulla necessità di valutare la possibilità di un indennizzo statale per famiglie delle persone che hanno aderito alla campagna vaccinale e che sono decedute a causa della somministrazione dei vaccini per il Coronavirus Covid -19,  atteso  che la Legge 210/92 prevede un riconoscimento economico a favore di soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile solo  a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni di sangue e somministrazioni di emoderivati e non  sembra potere essere estesa per analogia anche ai  morti  per  la somministrazione dei vaccini AstraZeneca, Pfizer, Moderna e Johnson  e Johnson.

La nota, che è  possibile scaricare e leggere alla fine della pagina, è stata inviata al  Presidente del Consiglio Mario Draghi  ed al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, mettendo in  risalto l’utilità  sociale dell’iniziativa, unica nel suo genere che, ove intrapresa, rappresenterebbe un segnale di grande civiltà e rispetto nei confronti di chi si è affidato con fiducia alla campagna vaccinale.

Leggi qui la risposta del Segretariato  Generale della Presidenza della Repubblica con  cui  viene interessato il Ministero  della Salute sulla segnalazione di  ADISM

Scarica qui la nota Adism indennizzo statale morti vaccino Coronavirus Covid -19.

 

Scopri di più

- Advertisement -spot_img

Gli ultimi articoli

- Advertisement -spot_img

Dicono di noi