domenica, 28 Febbraio, 2021

ADISM CHIEDE MISURE STRAORDINARIE AL  GOVERNO PER LA SICUREZZA STRADALE

I più letti

Morti da infarto e malasanità. Gli errori e i ritardi nei soccorsi

Di Serena Di Sisto Morti da infarto e casi di malasanità: quando il ritardo dei soccorsi o la diagnosi errata possono rivelarsi fatali per...

I danni da trauma toracico negli incidente stradali.

I traumi del tratto toracico possono compromettere organi vitali con emorragie interne e, se non prontamente trattati, causare la morte. Il Comitato scientifico di Adism,...

Infezione ospedaliera, quando scatta il risarcimento del danno

Di Serena Di Sisto Infezione ospedaliera, quando scatta il risarcimento del danno? Infezioni ospedaliere: un vero e proprio boom di casi, certi o sospetti, che si...

Errato intervento chirurgico, chi paga?

Bisogna distinguere gli interventi  di routine da quelli  più  complessi.  Sia la struttura sanitaria che il medico  sono  responsabili. Quando il  medico  causa un danno ...

AUMENTANO  GLI INCIDENTI STRADALI GRAVI  ED I MORTI  SULLE STRADE NEL PRIMO SEMESTRE DEL  2020.

Con una nota a firma del  Presidente Avvocato Gianluca Sposato,  su iniziativa del Consiglio Direttivo nazionale, l’Associazione Difesa Infortunati Stradali ha chiesto  al  Governo  nella persona del Presidente del Consiglio  dei Ministri, interventi volti a garantire l’incolumità  degli utenti stradali,  con  misure atte a prevenire gli incidenti,  ridurre ed eliminare la mortalità e tutelare i  diritti degli infortunati stradali.

Secondo i dati elaborati dalla polizia stradale nei primi sei mesi del 2020 in Italia ci sono stati 20.034 incidenti stradali con 11.706 persone ferite e 478 vittime.

Tutto questo malgrado i 69 giorni di lock down in cui il Paese è rimasto praticamente deserto. Eppure  anche in quell’interminabile periodo, le forze dell’Ordine hanno dovuto stendere per terra quasi 250 lenzuoli bianchi e oltre 4.000 persone hanno riportato ferite.

Nell’unico periodo dell’anno realmente confrontabile con il 2019, ovvero i primi due mesi di quest’anno, si sono  registrati  in generale meno incidenti (-4,5%), ma con incremento di quelli più gravi dove si è registrata almeno una vittima (+3%).

Da capodanno al 29 febbraio 2020 sono deceduti sulle strade 229 persone (+5,5%) e ci sono stati più feriti (+4,6%).

Dati che fanno rabbrividire anche perché, secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità, proprio gli incidenti stradali nella fascia d’età che va dai 5 e i 29 anni sono la prima causa di morte: più dei tumori, dell’alcol o della droga.

Per questo Adism ha sollecitato misure straordinarie al Governo con una serie di proposte elaborate dal Consiglio Direttivo di  seguito  elencate:

– Limitatori di velocità su tutti i mezzi in circolazione, sia su tratti urbani che extraurbani per ridurre la mortalità sulle strade.

– Aumento la quota prevista dalla lettera b) dell’art. 208 del Codice della Strada riguardante i proventi delle sanzioni amministrative da destinare alla manutenzione stradale.

– Misure di sicurezza straordinarie per biciclette e monopattini, con corsie preferenziali, obbligo assicurativo e divieto di percorrenza di strade ad elevato scorrimento e percorse da mezzi pesanti.

– Modifica dell’art. 149 del Codice delle Assicurazioni Private e obbligo di assistenza di un avvocato in presenza di lesioni per riequilibrare le sorti in favore dell’assicurato non potendo l’indennizzo diretto concentrare nella stessa persona dell’assicuratore funzioni concorrenti.

– Installazione della scatola nera su tutti i mezzi omologati e divieto di gestione delle pratiche risarcitorie presso le carrozzerie per contrastare il fenomeno delle truffe a danno delle compagnie assicurative.

Leggi  la nota inviata al Premier Conte PDF

Scopri di più

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Gli ultimi articoli

Morti da infarto e malasanità. Gli errori e i ritardi nei soccorsi

Di Serena Di Sisto Morti da infarto e casi di malasanità: quando il ritardo dei soccorsi o la diagnosi errata possono rivelarsi fatali per...

I danni da trauma toracico negli incidente stradali.

I traumi del tratto toracico possono compromettere organi vitali con emorragie interne e, se non prontamente trattati, causare la morte. Il Comitato scientifico di Adism,...

Infezione ospedaliera, quando scatta il risarcimento del danno

Di Serena Di Sisto Infezione ospedaliera, quando scatta il risarcimento del danno? Infezioni ospedaliere: un vero e proprio boom di casi, certi o sospetti, che si...

Errato intervento chirurgico, chi paga?

Bisogna distinguere gli interventi  di routine da quelli  più  complessi.  Sia la struttura sanitaria che il medico  sono  responsabili. Quando il  medico  causa un danno ...

Danno da morte, quando va risarcito?

Il Presidente nazionale di Adism, Avvocato Gianluca Sposato, con  esperienza  in risarcimento di danni gravi e da morte, spiega  cosa devono  fare gli  eredi...
- Advertisement -

Dicono di noi

Risarcito con 395 mila euro senza fare causa

Rubino da Roma risarcito  con  395.000,00 euro. Ringrazio l’Associazione Difesa Infortunati Stradali ed il suo Presidente, avvocato a Roma esperto in incidenti stradali  e consulenza...

Risarcimento ottenuto per un incidente mortale

RISARCIMENTO OTTENUTO PER UN INCIDENTE MORTALE. Caterina da Roma, risarcita con 1.300.000,00 euro "L'accurata valutazione del caso, studiato a fondo dai legali di Adism, ha permesso di...

Grazie all’ADISM ho ottenuto giustizia

GRAZIE ALL'ADISM HO OTTENUTO GIUSTIZIA. Errico da Viterbo, vittima di un incidente stradale risarcito con 143.000,00 euro grazie a un accordo raggiunto  con la compagnia...

Causa vinta grazie all’ADISM

CAUSA VINTA GRAZIE ALL’ADISM. Carlo da Roma, risarcito con 341.000,00 euro in un incidente stradale alla guida della sua moto  con un’autovettura  contromano “Affidarsi  all’Adism  è ...

L’ADISM ha risolto un caso difficile

L’ADISM HA RISOLTO UN CASO DIFFICILE. Gabriele  da Rimini, risarcito  con  76.000,00 euro in un  incidente con veicolo  datosi  alla fuga “Ringrazio l’Adism per avermi dato  supporto ...